Cronaca

Messaggi a sfondo sessuale a impiegata, gip rigetta archiviazione per direttore biblioteca di Agrigento

Il funzionario regionale è accusato di aver perseguitato una dipendente dell'ufficio da lui diretto. La donna, che lo ha denunciato, ha portato ai magistrati le copie degli sms: "Ti chiamerò nella mia stanza e che ti piaccia o no, niente sentimento , solo corporeità". O "Potrei dirti arrivedertela….cosa mi risponderesti?"

Il gip del Tribunale di Agrigento ha rigettato la richiesta di archiviazione per un agrigentino, direttore di una biblioteca della città, accusato di stalking.

Il funzionario regionale è accusato di aver perseguitato una dipendente dell'ufficio da lui diretto, con "attenzioni", sms ed atteggiamenti poco equivocabili. La donna, assistita dall’avvocato Arnaldo Faro, ha però denunciato il proprio direttore, portando alla magistratura le copie dei messaggi e le testimonianze di altre colleghe dello stesso ufficio.

Secondo quanto dimostrato dalla vittima, l’uomo avrebbe inviato messaggi come "Ti chiamerò nella mia stanza e che ti piaccia o no, niente  sentimento , solo corporeità". O "Potrei dirti arrivedertela….cosa mi risponderesti?". Poi, dopo la denuncia della donna, avrebbe continuato cambiando il tono: "La paghi, ma non subito! A tempo, quando meno te l’aspetti!! Quando una persona non mi rispetta,  per come lo faccio io, divento l’altro gemello. Avermi come nemico è brutto e te ne accorgerai ! […] Ti odio, maledetto il giorno che ti ho incontrata".

Nel corso delle indagini difensive, l’avvocato Faro ha anche raccolto le dichiarazioni di altre due dipendenti e quella del sindacalista Giuseppe Alvaro. Il gip ha, inoltre, disposto un approfondimento istruttorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messaggi a sfondo sessuale a impiegata, gip rigetta archiviazione per direttore biblioteca di Agrigento

AgrigentoNotizie è in caricamento