rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Lampedusa e Linosa

Lampedusa, niente accordo: confermato lo sciopero dei netturbini

L'incontro con il primo cittadino dell'isola non è stato risolutivo, infatti sul tavolo ancora i continui ritardi dei pagamenti degli operatori ecologici

Nell'ufficio del nuovo sindaco di Lampedusa e Linosa si è svolta una riunione tra una rappresentanza di operatori ecologici accompagnati dal rappresentante dell'Usb Giacomo Sferlazzo ed il sindaco Salvatore Martello accompagnato da una rappresentanza della nuova amministrazione comunale.

Nell'incontro si è parlato: dei continui ritardi dei pagamenti degli operatori ecologici di Lampedusa e Linosa; delle mancanze nello svolgimento dei servizi da parte delle ditte; della necessità di avviare una gara d'appalto per la gestione del servizio che viene gestito in proroga dal 2010 dal raggruppamento Iseda; della possibilità di aviare un percorso per municipalizzare il servizio; della necessità di rendere nullo, prima possibile, il contratto "capestro“ del 2013 voluto dall'Ato.

La riunione si è conclusa con l'impegno del sindaco di ottenere il pagamento da parte delle ditte ai lavoratori in tempi brevi, ed anche di avviare un percorso affinché la gestione dei rifiuti a Lampedusa e Linosa possa essere gestita in maniera più efficiente abbassando il costo del servizio per i cittadini.

Restano ancora non pagate le mensilità di aprile e maggio, lo sciopero di domani è confermato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa, niente accordo: confermato lo sciopero dei netturbini

AgrigentoNotizie è in caricamento