menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ilenia Capodici

Ilenia Capodici

Federconsumatori: "Tassa sulla spazzatura troppo alta"

Ilenia Capodici, presidente provinciale dell'organismo, interviene per rilevare che "il costo sostenuto dai cittadini non corrisponde al servizio garantito"

“Ad Agrigento, poco o nulla è stato fatto in questi anni, in termini di economie di scala, in materia di rifiuti. E' sotto gli occhi di tutti, purtroppo, che il costo del servizio di igiene ambientale non coincide in alcun modo con la qualità del servizio reso dalle ditte appaltanti”.

A sostenerlo è Ilenia Capodici, presidente di Federconsumatori Agrigento.

“Le città sono sempre più sporche, i mezzi utilizzati dalle ditte, sono obsoleti e la politica in tutto questo non è stata in  grado di intervenire in modo incisivo, se non attraverso il licenziamento del personale, soluzione non condivisa da nessun cittadino, in quanto non risolverebbe il problema, ne in termini di costo del servizio, ne in termini di qualità del servizio stesso. Eppure ad Agrigento si paga una tassa sui rifiuti abbastanza alta, basti considerare ad esempio che la spesa media annua della tassa sui rifiuti – Tari  2016, della famiglia tipo  composta da 3 persone, in un appartamento di  100 metri quadrati, è di circa 385 euro”. Capodici conclude sostenendo che “appare evidente che serve una regia di governance nazionale in stretta collaborazione con le regioni, per ridurre il divario tra Nord e Sud e ri-orientare il modello di sviluppo, al fine di produrre e consumare meno rifiuti e prevedere una pianificazione partecipata e condivisa con i cittadini. A questo va aggiunta la definizione di standard di qualità dei servizi, e criteri omogenei nella definizione delle tariffe. Tale obiettivo potrà essere raggiunto grazie alle nuove competenze attribuite all’Aeegsi, che diventeranno operative non appena verrà varato il testo unico dei servizi locali. In questo nuovo assetto dovranno avere un ruolo centrale le associazioni dei Consumatori nel promuovere la partecipazione ed il controllo della qualità dei servizi, e diffondere una cultura della prevenzione e della sostenibilità nelle scuole e nella società civile”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento