Raccolta dei rifiuti, scatta il divieto per il conferimento senza mastelli

A partire dal 14 febbraio al bando i sacchetti senza nome, intanto il Comune mostra il "pugno duro" alle ditte

In attesa di notizie di qualche tipo sugli annunci che hanno riguardato l'uso di sacchetti trasparenti per il rifiuto indifferenziato, l'assessore comunale all'Ecologia Nello Hamel comunica che a partire da venerdì 14 febbraio non sarà "assolutamente consentito il conferimento dei rifiuti senza l'utilizzo dei mastelli".

Questo perché da lunedì 22 febbraio, dice Hamel, "l'impresa gestore del servizio ha comunicato che non ritirerà i rifiuti depositati con i sacchetti e conseguentemente potrebbero crearsi notevoli disagi. La decisione della ditta di limitarsi alla stretta previsione degli obblighi contrattuali è anche conseguente alla sanzione di euro 31.800 comminata dal Comune di Agrigento per il mancato spazzamento di gran parte delle vie cittadine".

Per questo Hamel chiede la collaborazione degli utenti "in modo tale da consentire il regolare ritiro di tutti i rifiuti e nello stesso tempo potere assicurare il perfetto adempimento di tutti gli obblighi contrattuali a partire dal Piano di spazzamento che non dovrà subire nessuna diminuzione a causa dell'utilizzo dei netturbini in supporto alla raccolta differenziata".

Al fine di verificare il rispetto delle regole, dice ancora Hamel, l'Ufficio Ecologia ha attivato un "Piano di vigilanza per reprimere le trasgressioni e controllare l'esatto svolgimento delle attività di raccolta dei rifiuti e di spazzamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Anziano si fa masturbare in strada: nuovo caso di atti osceni in luogo pubblico

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento