Strade invase dai rifiuti, Brandara ai sindaci: "Facciamo fronte comune"

Il primo cittadino di Naro chiede ai colleghi di fronteggiare il fenomeno con una presa di posizione collettiva

(foto ARCHIVIO)

Strade provinciali invase dai rifiuti, il sindaco di Naro chiede "aiuto" ai primi cittadini dei comuni vicini. Partendo dal "riscatto" al momento vissuto dalla "Fulgentissima" soprattutto in tema di visite turistiche, infatti, Mariagrazia Brandara non ha potuto che mettere in evidenza il fenomeno dei "cumuli di rifiuti che costeggiano i bordi delle strade", i quali rappresentano "un biglietto da visita orrendo non solo per Naro".

Per questo è partito un appello a sindaci e alla commissione prefettizia di Camastr, cioè i comuni di Palma di Montechiaro, Licata, Favara, Agrigento, Ravanusa, Delia, Canicattì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da primo cittadino di Naro - dice - vi invito a sederci attorno a un tavolo e a discutere trovando una soluzione a questa indecenza che ci fa perdere dal punto di vista turistico, economico e lavorativo. Naro può essere il punto di partenza per lavorare tutti insieme e per creare una squadra interforze affinché si metta la parola fine a questo scempio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento