rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
La decisione / Naro

Elezioni 2024 a Naro, il Tar riammette le liste di Barberi e Dalacchi

Il giudice ha accolto i ricorsi presentati dagli esclusi alle amministrative per alcuni errori nella fase di presentazione dei candidati consiglieri

Il Tar di Palermo, accogliendo i ricorsi proposti dagli avvocati Girolamo Rubino, Giuseppe Impiduglia, Gaspare Tesè e Rosario De Marco Capizzi, ha riammesso le liste elettorali  "Magica Naro" e "Uniti per Naro" a sostegno dei candidati sindaco Milco Dalacchi e Roberto Barberi, escluse nei giorni scorsi per alcuni "difetti insanabili" riscontrati dalla commissione elettorale di Canicattì.

Elezioni 2024, a Naro Barberi, Brandara e Dalacchi in corsa per la poltrona di sindaco: tutti i candidati consiglieri 

Si tratta al momento di una sospensiva, rispetto alla quale il Tribunale amministrativo regionale entrerà nel merito solo nel prossimo futuro. E' però adesso possibile lo svolgimento regolare delle amministrative, con un confronto a tre.

 "Difetti insanabili": ecco perché sono state escluse le 2 liste dei candidati a sindaco di Naro 

Qualora i ricorsi non fossero stati accolti, Brandara avrebbe comunque potuto cimentarsi con il voto degli elettori, ma si sarebbero dovuti recare alle urne almeno il 40% degli aventi diritto.

Elezioni 2024, escluse due liste su tre a Naro: Brandara unica candidata sindaco 

Con i due ricorsi depositati dallo studio Rubino veniva rilevata l’illegittimità del provvedimento impugnato che faceva applicazione della normativa statale e non già di quella regionale, considerata la potestà legislativa esclusiva della Regione Siciliana in materia elettorale, evidenziando, pertanto, la correttezza della procedura seguita dai candidati delle due liste nella presentazione delle stesse.

Si sono svolte le discussioni relative ai due ricorsi, all’esito delle quali il Tar Palermo, condividendo le tesi difensive, ha accolto il ricorso ed ha annullato i provvedimenti impugnati, rilevando con la IV Sottocommissione circondariale elettorale di Canicattì abbia errato nell’escludere le suddette liste. Il collegio giudicante del Tar Palermo, nell’accogliere i ricors,i ha dato atto dell’esistenza di un consolidato orientamento giurisprudenziale in materia, confermato anche dal Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana. Ha altresì disposto la riammissione (senza alcuna necessità di procedere alla sanatoria) delle due liste alla campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative del prossimo 8/9 giugno, dando atto che nessuna irregolarità era stata posta in essere all’atto di presentazione delle liste.

(Aggiornato alle 18:40)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2024 a Naro, il Tar riammette le liste di Barberi e Dalacchi

AgrigentoNotizie è in caricamento