rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Immigrazione

Ricongiungimento familiare dei minori stranieri non accompagnati: incontro in prefettura sulle procedure

Iniziativa rivolta principalmente ai servizi sociali dei comuni dell'Agrigentino dove sono presenti le comunità

In prefettura si è svolto un incontro relativo alle procedure di ricongiungimento familiare in favore dei minori stranieri non accompagnati e in arrivo sul territorio nazionale che desiderano riunirsi con familiari presenti in altri Stati europei.

La riunione, presieduta dal dirigente dell'ufficio immigrazione della prefettura, Gabriele Barbaro, ha visto la partecipazione del dirigente dell'ufficio immigrazione della questura Dario Infurna e l'intervento di rappresentanti della Ong francese Safe Passage International, molto attiva nell'ambito delle procedure finalizzate al ricongiungimento dei minori stranieri con i parenti residenti nei paesi europei.

L’iniziativa era rivolta principalmente ai servizi sociali dei comuni dell'agrigentino dove sono presenti comunità per minori, alla Croce rossa locale nella qualità di ente gestore dell'hotspot di Porto Empedocle e alla cooperativa “Oltre il mare” che gestisce l'hub per minori di Siculiana. Un incontro che ha suscitato l’interesse degli addetti ai lavori che si trovano quotidianamente ad assistere i minori che intendono raggiungere i propri familiari già presenti sul territorio europeo.

L'incontro s’inquadra nell'ambito dell'attività informativa ideata dal prefetto Filippo Romano in favore delle amministrazioni locali e degli enti del terzo settore allo scopo di favorire il confronto e la collaborazione interistituzionale su temi di comune interesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricongiungimento familiare dei minori stranieri non accompagnati: incontro in prefettura sulle procedure

AgrigentoNotizie è in caricamento