rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Differenziata, si continua a scartare un terzo dei rifiuti prodotti

Più di settanta tonnellate al mese rientrano nella categoria dei "non conformi" e vanno comunque a finire in discarica

Se la città continua a vedere una crescita significativa della raccolta differenziata (con un assestamento intorno al 70 circa), sembra sussista ancora un problema significativo di qualità del rifiuto che arriva effettivamente agli impianti.

A darne prova, per l'ennesima volta, sono le fatture firmate dal Comune alla società che raccoglie i materiali differenziati, la Ecoface. In quella di luglio, infatti, a fronte di 260 tonnellate fornite, un'ottantina (per la precisione 78.9) risultano essere "frazione estranea", categoria in cui rientrano tutti quei rifiuti che, in questo caso, non sono plastica e metalli riciclabili.

Il documento è abbastanza scarno, necessariamente, e non indica se ad esempio dentro queste 78,9 tonnellate rientrino anche "scarti" ad esempio del mese precedente, ma anche che si trattasse di soltanto 40 tonnellate ci troveremmo comunque dinnanzi ad un dato non esattamente ottimale, considerato che questi sovvalli vengono di fatto pagati due volte: una volta quando entrano all'interno dell'impianto di smaltimento, la seconda volta quando sono poi conferiti presso le discariche. Nei mesi scorsi il Comune era intervenuto per affrontare il problema dei rifiuti non conformi che afflige lo smaltimento di plastica e metalli, andando a presidiare le fasi di smistamento dei rifiuti per verificare come venissero individuati gli scarti: questo portò nell'immediato ad un calo del dato che però sembra adesso essere tornato a salire.

Un'altra fattura, risalente al mese di maggio, ad esempio, parla di 229 tonnellate conferite e di 76 tonnellate scartate. Ad ogni modo va precisato che questo dato potrebbe essere persino parziale, perché riguarda solo il trattamento di vetro, plastica e metalli. Quale la qualità di carta e umido, al momento, non è noto.

Questo non significa, tuttavia, che la raccolta differenziata sia inutile: anzi. Bisogna, semmai, che i cittadini si impegnino maggiormente e il Comune, soprattutto, controlli puntualmente sulla qualità del rifiuto smaltito dai cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, si continua a scartare un terzo dei rifiuti prodotti

AgrigentoNotizie è in caricamento