menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna muore in ospedale, la famiglia non ci sta: chiesto maxi risarcimento

La corsa in ospedale e poi il ricovero in Rianimazione, la 71enne di Favara, non ce l'ha fatta

Una donna è morta in ospedale, i parenti avanzano una richiesta di risarcimento all’Asp.  La 71enne di Favara, madre e moglie, il 22 febbraio del 2019 è stata ricoverata al all’ospedale San Giovanni di Dio. La favarese aveva accusato un malore. La donna, rimasta ricoverata fino al 4 marzo, si trovava nel reparto di Rianimazione.

La 71enne, secondo quanto fa sapere il legale Domenico Schembri, “viene intubata e subisce una perforazione tracheale. Questo – come fa sapere l’avvocato della famiglia – ha causato una insufficienza respiratoria di grado severo. Alla donna è stata applicata una ventilazione assistita”. La situazione, poi, è degenerata. “ Si è creato – fa sapere il legale della famiglia – un esteso enfisema dei tessuti molli”.

La donna, il 17 marzo del 2019 è morta. La famiglia della 71enne ha chiesto un maxi risarcimento all’ospedale San Giovanni di Dio. I figli, ed il marito di G.S., queste le iniziali della 71enne, avrebbero chiesto un milione di euro. Gli istanti, con il patrocinio del legale Domenico Schembri, hanno già proposta istanza di mediazione. “Se l’Asp – dice l’avvocato – non dovesse accoglierla, adiranno il tribunale di Agrigento per il risarcimento dei danni subiti”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento