rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Municipio / Porto Empedocle

Troppe richieste di risarcimento danni, il Comune traccia le linee per la definizione stragiudiziale

L'ente vuole ridurre tutte le spese non necessarie compreso quelle per la definizione di controversie non ancora incardinate innanzi l’autorità giudiziaria

La Giunta ha detto “sì”. Sono state tracciate le linee guida per la definizione stragiudiziale dei risarcimenti per danni derivanti da insidie stradali o da altri infortuni verificatisi su beni pubblici di proprietà del Comune. Il Municipio di Porto Empedocle – sindaco Calogero Martello in testa – vuole ridurre tutte le spese non necessarie compreso quelle per la definizione di controversie non ancora incardinate innanzi l’autorità giudiziaria, affidando incarichi legali allorquando la potenziale controversia può essere definita stragiudizialmente.

A questa decisione si è arrivati perché l’ente è destinatario di diverse richieste risarcitorie a causa di incidenti causati da insidie stradali, ma non solo. Quando si verificano incidenti o danni e la responsabilità dell’ente è comprovata dai rilievi effettuati sul posto e nell’immediatezza dalle forze di polizia-  è stato scritto dal Comune -  che ne constatano la veridicità e quando è certa e comprovata la responsabilità dell’ente sarà doveroso definire il sinistro in via stragiudiziale, evitando non solo un aggravio di spese immediate quali, appunto, quelle per il conferimento di incarico legale, ma anche e soprattutto quelle conseguenti a sentenze che non possono che essere sfavorevoli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppe richieste di risarcimento danni, il Comune traccia le linee per la definizione stragiudiziale

AgrigentoNotizie è in caricamento