menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Favorirono latitanza del boss», la Procura di Agrigento chiede rinvio a giudizio per 10 persone

L'accusa è per quattro carabinieri, in servizio alla stazione di Palma di Montechiaro, che assieme a due informatori e tre fiancheggiatori, gli avrebbero fornito supporto logistico ed ospitalità durante la fuga, durata circa un anno e terminata nel luglio del 2011

Ci sono anche 4 carabinieri tra le 10 persone per cui la Procura di Agrigento ha chiesto il rinvio: per tutti l'accusa è di avere favorito la latitanza del boss di Delia Cesare Genova, 66 anni, catturato dopo essere evaso dal carcere di Rebibbia a Roma da dove era uscito per un permesso premio.

Appartenente alla Stidda, doveva scontare una condanna all'ergastolo per un omicidio commesso nel 1994. Quattro carabinieri, in servizio alla stazione di Palma di Montechiaro, insieme a due informatori e tre fiancheggiatori, gli avrebbero fornito supporto logistico ed ospitalità durante la fuga, durata circa un anno e terminata nel luglio del 2011.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento