menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Provvedimento non abbastanza motivato", niente revoca dell'accoglienza

L'uomo, un richiedente asilo ospitato in una struttura della provincia, era stato accusato di aver commesso alcuni episodi di violenza, ma il Tar ha dato ragione al migrante

Il provvedimento non era adeguatamente motivato, il Tar boccia la revoca dell'accoglienza per un richiedente asilo. Il tribunale amministrativo regionale, infatti, accogliendo il ricorso di un migrante ospitato in una struttura dell'Agrigentino, ha dato torto alla Prefettura del capoluogo, sostenendo che questo era stato emesso senza seguire tutto l'iter previsto, cioè senza esercitare le cosiddette "garanzie partecipative". Ovvero, l'uomo non è stato messo in condizione di conoscere il provvedimento stesso in contraddittorio.

Ma perché si era provveduto a revocare l'accoglienza? Il migrante era stato accusato dal commissario straordinario della struttura per episodi di violenza e danneggiamento. In tal senso, a sostegno della tesi, la Prefettura di Agrigento ha anche depositato una relazione difensiva, ribadendo "l’avvenuto accertamento degli addebiti mossi al ricorrente anche da parte della polizia giudiziaria, addebiti ritenuti tali da condurre alla revoca discrezionale della misura di accoglienza".

Secondo il Tribunale, tuttavia, non basta. Il provvedimento di revoca, infatti, rimarrebbe illegittimo "per difetto di motivazione poiché non vi sarebbe alcun riferimento alla natura e alla gravità del comportamento violento ascritto al ricorrente. Il richiamo alla nota del Commissario straordinario, non conosciuta dal destinatario dell’atto e nemmeno depositata in atti a seguito dell’ordinanza istruttoria (il cui contenuto non è dunque noto) - continuano i giudici -, unitamente a una formulazione di addebiti complessiva per un elenco di persone, non costituiscono motivazione sufficiente e adeguata del provvedimento. Infatti, dalla lettura del medesimo, non è possibile comprendere quali siano i comportamenti gravemente violenti specificamente posti in essere all’odierno ricorrente e determinanti la revoca della misura di accoglienza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento