rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Il ricatto / Porto Empedocle

“Ci hai rubato degli attrezzi e ti abbiamo individuato, se non ci dai i soldi ti denunciamo”: nei guai una coppia di Porto Empedocle

I due avrebbero contattato il presunto ladro che si sarebbe intrufolato all’interno del loro magazzino per impossessarsi di alcuni utensili

Sono stati colti in flagrante mentre ricevevano 150 euro da un giovane che avevano ricattato: “Abbiamo capito che sei tu il ladro che ha rubato gli attrezzi dal nostro magazzino. Noi non ti denunciamo, però in cambio devi darci dei soldi”. Sarebbe stata questa la richiesta, secondo le accuse, avanzata da due conviventi di Porto Empedocle, lui di 32 anni e lei di 34. Sono stati denunciati, in stato di libertà, per estorsione.

Denuncia formalizzata proprio dal giovane ritenuto il ladro, anche lui empedoclino, che ha organizzato la “trappola” con l’aiuto della polizia. Gli agenti, infatti, sarebbero saltati fuori proprio nel momento in cui il ragazzo stava consegnando 150 euro alla coppia. Le banconote, preventivamente contrassegnate, sono state sequestrate. I due indagati sono assistiti dall’avvocato Salvatore Bruccoleri e respingono le accuse. Sostengono di essere stati contattati dal giovane, non il contrario, e che quest’ultimo, consapevole di essere stato scoperto come responsabile del furto, avrebbe cercato di ripagare il danno pagando la somma di denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ci hai rubato degli attrezzi e ti abbiamo individuato, se non ci dai i soldi ti denunciamo”: nei guai una coppia di Porto Empedocle

AgrigentoNotizie è in caricamento