rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Ribera

"Violenza sessuale sulla sorellina", condannato a 7 anni di reclusione

L’imputato dovrà eseguire il risarcimento del danno alla familiare, costituitasi parte civile, quantificato in 78 mila euro

Il tribunale di Sciacca, in composizione collegiale, ha condannato a 7 anni di reclusione un riberese di 30 anni per violenza sessuale nei confronti della sorella che, allora, era una bambina. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. La vicenda prende in considerazione un arco temporale che va dal 2003 al 2007 durante il quale, secondo quanto emerso dalle indagini e dalla sentenza di primo grado, il trentenne avrebbe abusato dalla sorella. L’imputato è stato condannato anche al risarcimento in favore della sorella, costituitasi parte civile, quantificato in 78 mila euro.

L’indagine a carico del riberese è stata coordinata dal sostituto procuratore Michele Marrone che poi è stato il pubblico ministero al processo. La vicenda avrebbe preso le mosse da una segnalazione che la minore avrebbe fatto a scuola. Poi, però, sarebbe arrivata l’archiviazione e soltanto in una fase successiva, in un altro processo, sarebbero venuti fuori elementi che hanno portato la Procura a riaprire il caso, a tornare ad occuparsi della vicenda, puntando sull’attendibilità delle dichiarazioni che erano state rese. La difesa dell’imputato aveva chiesto la sua assoluzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violenza sessuale sulla sorellina", condannato a 7 anni di reclusione

AgrigentoNotizie è in caricamento