Cronaca Ribera

"Ha fatto apparire come eseguite delle prestazioni odontoiatriche": direttore sanitario indagato per truffa aggravata

L'Asp di Agrigento si è costituita, quale "persona" offesa, parte civile nel procedimento dinanzi al giudice per l'udienza preliminare a carico di colui che con "con raggiri e artifici si è procurato un ingiusto profitto"

L'Asp di Agrigento si è costituita, quale "persona" offesa, parte civile - nel procedimento dinanzi al gup del tribunale di Sciacca - a carico di un indagato che "con raggiri e artifici" ha fatto "apparire come eseguite, o eseguite in maniera difforme a quelle realmente rese, varie prestazioni odontoiatriche rese in favore di diversi pazienti". E in questo modo, "nella qualità di socio accomandante svolgente attività odontoiatrica e direttore sanitario di uno studio dentistico", l'indagato "ha indotto in errore l'Asp che ha erogato alla struttura accreditata per la branca odontoiatrica l'importo complessivo di 2.285 euro, procurandosi un ingiusto profitto con pari danno per l'Asp". Si tratta di fatti commessi a Ribera dal settembre 2018 al febbraio del 2019. Il socio accomandante svolgente attività odontoiatrica e direttore sanitario di uno studio dentistico è indagato per concorso in truffa aggravata. 

L'Asp di Agrigento, individuata quale parte offesa nel procedimento, per tutelare le proprie ragioni e gli interessi al risarcimento del danno provocatole, ha deciso di costituirsi parte civile dinanzi al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Sciacca. E così, nelle scorse ore, ha fatto. Avendo il responsabile del servizio Legale altri concomitanti impegni professionali, il commissario straordinario ha proceduto alla nomina di un avvocato esterno all'azienda sanitaria provinciale di Agrigento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha fatto apparire come eseguite delle prestazioni odontoiatriche": direttore sanitario indagato per truffa aggravata

AgrigentoNotizie è in caricamento