Cronaca

"Tentato omicidio e tentata rapina", ricorso in Cassazione per 2 indagati

Il tribunale del Riesame di Palermo ha rigettato la richiesta di annullamento della misura cautelare che era stata avanzata dai legali

Da sinistra, Natale Catalano ed Antonino Cardillo

Gli avvocati difensori dei disoccupati Antonino Cardillo, 27 anni, e Natale Catalano di 48 anni hanno fatto ricorso in Cassazione. Il tribunale del Riesame di Palermo ha rigettato la richiesta di annullamento della misura cautelare che era stata avanzata dai legali Giovanni Forte per Cardillo e Francesco Di Giovanna per Catalano. 

I due, di Ribera, sono indagati per il tentato omicidio di un tabaccaio e per tentata rapina e Catalano anche per l'ipotesi di reato di rapina ad una farmacia di Calamonaci. 

LEGGI ANCHE: Tentata rapina ad una tabaccheria, scattano due arresti 

Adesso deciderà la Cassazione, mentre le indagini dei carabinieri vanno avanti per individuare il rapinatore entrato in azione nella farmacia di Calamonaci. Le telecamere avrebbero filmato, proprio a Calamonaci, un uomo scendere dall’auto intestata alla madre di Natale Catalano. E’ questa la persona non ancora identificata.

Per l’avvocato Giovanni Forte non può essere stato Cardillo l’autore della tentata rapina alla tabaccheria perché “non ha ferite sulle mani, mentre il tabaccaio dice di averlo colpito proprio sulle mani con una barra in metallo". L’avvocato Francesco Di Giovanna, difensore di Catalano, sostiene che la voce registrata sulla macchina non è del suo cliente. L’udienza, in Cassazione, per decidere sulla misura cautelare, deve essere ancora fissata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tentato omicidio e tentata rapina", ricorso in Cassazione per 2 indagati

AgrigentoNotizie è in caricamento