rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Ribera

"Quei tre ovuli di cocaina avrebbero fruttato 4 mila euro", scattano due arresti

All'Alt dei militari dell'Arma, imposto lungo la statale 115, dal finestrino dell'auto è stata gettata la "roba" che è stata però subito recuperata

Sono stati trovati in possesso, mentre erano su un'autovettura che è stata fermata per un controllo lungo la statale 115, di tre grossi ovuli di cocaina. Sono due i tunisini - di 35 e 34 anni - già noti alle forze dell'ordine che sono stati arrestati dai carabinieri della tenenza di Ribera.

I due viaggiavano in direzione Agrigento e all'Alt dei militari dell'Arma hanno tentato di disfarsi della sostanza stupefacente gettandola dal finestrino dell’auto ancora in corsa. Tentativo risultato inutile in quanto i militari, avvezzi a questo tipo di manovre, hanno immediatamente ritrovato la sostanza poco distante dell’auto fermata.

La sostanza, che sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato quasi 4.000 euro è stata sequestrata. Per i due tunisini, cosi come disposto dalla locale Procura della Repubblica di Sciacca, è scattato l'arresto e sono stati posti ai domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quei tre ovuli di cocaina avrebbero fruttato 4 mila euro", scattano due arresti

AgrigentoNotizie è in caricamento