Cronaca Ribera

Operazione antidroga "Bazar", restano ai domiciliari 2 degli indagati

I giudici del Riesame hanno rigettato l'istanza di annullamento della misura cautelare che si basava sulla mancanza delle esigenze cautelari 

Restano ai domiciliari due degli indagati dell'operazione antidroga "Bazar", realizzata nelle scorse settimane dai carabineri. I giudici del tribunale del Riesame di Palermo hanno confermato i domiciliari per Mohamed Salem Haj Ahmed, 38 anni, tunisino ma da tempo residente a Ribera e per Hassine Ghrairi, tunisino di 74 anni, anch'egli residente a Ribera. I due indagati sono difesi, rispettivamente, dagli avvocati Giovanni Forte e Giuseppe Tramuta. I giudici hanno rigettato l'istanza di annullamento della misura cautelare che si basava sulla mancanza delle esigenze cautelari. 

Operazione "Bazar", arresto annullato: Fallea ottiene la libertà

L'inchiesta "Bazar" - sullo spaccio di cocaina, hashish e marijuana a Ribera - è stata sviluppata dai carabinieri della locale tenenza, coordinati dalla Procura della Repubblica di Sciacca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antidroga "Bazar", restano ai domiciliari 2 degli indagati

AgrigentoNotizie è in caricamento