Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Ribera

Spaccio di cocaina, hashish e marijuana: gli immigrati si erano "impadroniti" di un quartiere, scatta l'operazione dei carabinieri

Undici le misure firmate dal giudice per le indagini preliminari, di cui sei arresti. Il gruppo di extracomunitari aveva scelto quale base operativa, per lo smercio di sostanze stupefacenti, un determinato rione. L'attività di polizia giudiziaria dei militari dell'Arma ha permesso di portare alla luce i giri di "roba"

Disarticolata una piazza di spaccio di droga gestita da extracomunitari che si erano impadroniti di un intero quartiere di Ribera. A mettere a segno l'operazione di polizia giudiziaria sono stati i carabinieri della tenenza cittadina, coordinati dal comando compagnia di Sciacca. Undici le misure cautelari - fra cui 6 arresti - firmate dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, su richiesta della Procura della città delle Terme. Provvedimenti che sono stati, appunto, eseguiti dai carabinieri. 

Per incastrare gli spacciatori sarebbero state piazzate delle telecamere in punti strategici della movida del lido di Seccagrande.

Gli immigrati - secondo quanto filtra - avevano scelto un quartiere di Ribera e lo utilizzavano quale base operativa per l’attività di spaccio di stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana. I dettagli dell'inchiesta verranno resi noti durante una conferenza stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di cocaina, hashish e marijuana: gli immigrati si erano "impadroniti" di un quartiere, scatta l'operazione dei carabinieri

AgrigentoNotizie è in caricamento