"Demolita" la centrale di spaccio, scatta la retata: eseguite 11 misure cautelari

Da Ribera, attraverso più canali, lo stupefacente arrivata in tutto il circondario. I provvedimenti del gip sono arresti domiciliari e obblighi di dimora

L'elicottero dell'Arma

Undici misure cautelari - arresti domiciliari e obblighi di dimora - sono stati notificati fra Ribera e Sciacca. L'inchiesta è incentrata su un presunto vasto giro di sostanze stupefacenti proprio in quell'area. La Procura ha chiesto le misure e il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca ha firmato i provvedimenti.

Quella che sarebbe stata smantellata è una sorta di centrale di spaccio che era stata messa su a Ribera e che, attraverso più canali, riforniva di stupefacenti tutto il circondario.

Al volante di un'auto con cocaina e hashish negli slip: arrestata una 40enne incinta

L'operazione antidroga non è passata inosservata, né avrebbe potuto, visto che le pattuglie dei carabinieri - con tanto di unità cinofile al seguito - hanno agito a sirene accese e in volo c'era perfino un elicottero dell'Arma. Suono di sirene ed elicottero che hanno subito catturato l'attenzione di tutti coloro che vivono proprio in quella porzione della provincia.

Le misure cautelari sarebbero state già tutte eseguite.    


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento