rotate-mobile
Cronaca Ribera

Ventenne rapinato in un pub, restano ai domiciliari i 3 indagati

A confermare gli arresti è stato il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca Antonino Cucinella

Restano ai domiciliari i due riberesi e il tunisino indagati per rapina ai danni di un ventenne, avvenuta in un pub del centro di Ribera, la notte dell'Immacolata. Nell'interrogatorio di garanzia si sono avvalsi della facoltà di non rispondere dinanzi al giudice per le indagini preliminari e ieri il gip, Antonino Cucinella, ha confermato i domiciliari. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. Gaspare Nocilla, di 30 anni, di Ribera, che si trovava a Floridia, è stato interrogato, per rogatoria, dal giudice del tribunale di Siracusa Carla Frau. Il giudice Cucinella ieri lo ha autorizzato al trasferimento a Ribera per rimanere ai domiciliari nel centro crispino. È assistito dall'avvocato Domenico Polizzi.

Confermati i domiciliari anche per Antony Lucera, di 25 anni, di Ribera, assistito dall'avvocato Calogero D'Angelo, e Mohamed Salem Haj, di 37, tunisino, residente a Ribera, difeso dall'avvocato Giovanni Forte. Il nordafricano nell'interrogatorio di garanzia dinanzi al giudice Cucinella ha reso dichiarazioni spontanee dichiarandosi estraneo alle accuse che gli vengono mosse.

La rapina avrebbe consentito di portar via 250 euro. Il giovane preso di mira riportò una ferita al sopracciglio destro giudicata guaribile in 10 giorni. Le indagini, da parte dei carabinieri della tenenza di Ribera, sono state coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca Michele Marrone che ha chiesto e ottenuto per i tre dal gip, Antonino Cucinella, l'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventenne rapinato in un pub, restano ai domiciliari i 3 indagati

AgrigentoNotizie è in caricamento