rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Ribera

Processo antidroga "Las Vegas", tutti assolti i 15 imputati

La sentenza del giudice monocratico Antonino Cucinella: "Il fatto non sussiste"

Tutti assolti perché il fatto non sussiste. E' la sentenza del giudice monocratico del tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, nel processo per droga “Las Vegas” con imputati 15 riberesi. I fatti contestati risalivano al 2009 e 2010. Quando le indagini - basate, fra l'altro, sulle intercettazioni - vennero concluse, dai carabinieri, gli indagati furono ben 160.  

Sono stati assolti, perché il fatto non sussiste, secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia, Salvatore Giuseppe Failla, Sina Angela Faragone, di 26 anni, Franco Italiano, di 40 anni, Gisella Miceli, di 36. Assolti anche Maria Sedita, di 43 anni, Giuseppe Sarullo, di 23, così come i fratelli Michelangelo e Natale Catalano, di 32 e 46 anni. Gli altri riberesi assolti sono Rosario Triolo, di 39 anni; Sergio Beniamino, di 41; Luigi Sarullo, di 42; Angelo Di Caro, di 26 anni; Stefano Morello, di 35; Vincenza Tavormina, di 28; Saverio Franzese, di 33 anni.

Gli avvocati Giovanni Forte, Giuseppe Tramuta, Alessandro Piraneo, Lucia Borsellino, Francesco Di Giovanna, Giovanni Dazzo e Maria Rita Collura, al termine delle loro arringhe avevano chiesto l’assoluzione di tutti gli imputati. Per gli avvocati non c’era alcun elemento dal quale emergevano responsabilità dei riberesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo antidroga "Las Vegas", tutti assolti i 15 imputati

AgrigentoNotizie è in caricamento