Cronaca Ribera

Operazione antidroga "Drive in", altri cinque indagati lasciano il carcere

I giudici del Riesame devono pronunciarsi adesso su un'ultima posizione tra coloro che erano stati sottoposti a custodia cautelare in cella. Gli altri sono stati tutti rimessi in libertà

Altri 5 indagati dell'inchiesta antidroga "Drive in" - eseguita dai carabinieri di Ribera - sono stati scarcerati. 

E' stato sottoposto al divieto di dimora a Ribera e Sciacca Yosef Essid, di 24 anni, tunisino, difeso dall'avvocato Giuseppe Tramuta. Lo ha deciso il tribunale del Riesame di Palermo. A distanza di poche ore il tribunale del Riesame ha assunto la stessa decisione per altri quattro indagati: Mohammed Ghazel, 28 anni; Amed Ben Hedi di 38; Baimen Maju di 24 e Yesri Essid di 25 Anche questi indagati sono tutti difensi dall'avvocato Giuseppe Tramuta. 

I giudici del Riesame devono pronunciarsi adesso su un'ultima posizione tra gli indagati che erano stati sottoposti a custodia cautelare in carcere.  Gli altri sono stati tutti rimessi in libertà.  Due restano irreperibili.  Complessivamente, sono stati dodici i nordafricani per i quali era stata emessa misura cautelare al termine delle indagini condotte dai carabinieri della tenenza di Ribera di Ribera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antidroga "Drive in", altri cinque indagati lasciano il carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento