Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Nubifragio a Ribera, il sindaco Pace: "Non abbiamo più strade, siamo isolati"

"E' caduto il muro di cinta all'istituto tecnico Crispi ed a Seccagrande, laddove transita il collettore fognario, è caduto il muro di sostegno ed adesso il collettore è rimasto sospeso nel vuoto"

Il sindaco di Ribera Carmelo Pace

"E' tutto allagato, tutto bloccato. E' l'apocalisse". Lo dice il sindaco di Ribera Carmelo Pace che, al comando della polizia municipale, sta cercando di coordinare gli interventi urgenti e di avere piena contezza di quello che è accaduto e dei danni - principalmente dei danni - che la città ha riportato. 

LEGGI ANCHE: SAN BIAGIO, CIANCIANA, MONTALLEGRO, E CATTOLICA ERACLEA: STRADE INVASE DAI DETRITI E DAL FANGO 

"In poco meno di tre ore sono caduti 197 millimetri d'acqua. E' tutto bloccato. Siamo quasi isolati, non possiamo nemmeno raggiungere l'ospedale di Sciacca. E vale per Ribera ma anche per i residenti a Cianciana, Bivona, Santo Stefano Quisquina" - spiega il sindaco Pace - .

GUARDA IL VIDEO: SI ALLAGA ANCHE UNA SCUOLA

LEGGI ANCHE: MALTEMPO, AUTO INTRAPPOLATE NEL FANGO SULLA RIBERA - CIANCIANA

"E' caduto il muro di cinta all'istituto tecnico Crispi - ha aggiunto il sindaco Pace - ed a Seccagrande, laddove transita il collettore fognario, è caduto il muro di sostegno ed adesso il collettore è rimasto sospeso nel vuoto. Siamo isolati o quasi. Con l'interdizione della statale 386 e della statale 115, non è possibile raggiungere gli ospedali. I fiumi Magazzolo e Verdura sono straripati entrambi. Al momento, sono tenuti sotto controllo. Il problema sono le strade. Non abbiamo più strade. Tutto è stato divelto, distrutto. E' l'apocalisse". 

LEGGI ANCHE: IL FIUME VERDURA SI FA MINACCIOSO, ALLAGATO ANCHE L'ISTITUTO CRISPI DI RIBERA 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio a Ribera, il sindaco Pace: "Non abbiamo più strade, siamo isolati"

AgrigentoNotizie è in caricamento