menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Fiamme nel magazzino di un commerciante: avviate le indagini

Non sono state trovate tracce di liquido infiammabile o inneschi vari: le cause del rogo non sono chiare

Le cause non sono chiare. Non risultavano esserlo nemmeno ieri mattina, nonostante il trascorrere delle ore. Giovedì, giornata di Ferragosto, in via Cellini a Ribera si è, all’improvviso, sviluppato un incendio in un magazzino di un commerciante. Scattato l’allarme, sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco del distaccamento di Sciacca e i carabinieri della locale tenenza.

Mentre i pompieri, idranti alla mano, cercavano di evitare che le fiamme si propagassero e creassero molti più danni di quanti effettivamente non ne abbiano fatto, i militari dell’Arma della tenenza di Ribera avviavano le indagini. Né nel magazzino di via Cellini, né nelle immediate vicinanze sono state trovate – stando a quanto ieri è stato ricostruito dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento – tracce di liquido infiammabile o inneschi vari. Ecco perché le cause del rogo sviluppatosi nel magazzino non sono risultate essere chiare. Ieri, di fatto, non veniva esclusa nessuna ipotesi investigativa. E con il passare delle ore – in attesa però che venisse depositata la perizia tecnica dei vigili del fuoco – una delle ipotesi che sembrava prendere sempre più corpo era quella dell’incendio di natura accidentale. Non ci sono, appunto, certezze definitive, ma ieri veniva valutata l’ipotesi che le fiamme potessero aver avuto quale scintilla iniziale un cortocircuito dell’impianto elettrico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento