rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Ribera

Divampa un incendio e scatta l'allarme esplosione bombole del gas, è mistero

Trattandosi di case formalmente disabitate, una cosa del genere non doveva verificarsi. In realtà, quegli appartamenti sarebbero stati occupati in maniera abusiva

Divampa un incendio all'interno di due vecchi e disabitati palazzi. Ad un certo punto, si teme anche il peggio - fra le vie Arno e Piave a Ribera - perché c'era il rischio che delle bombole di gas, lasciate all'interno, esplodessero. Mattinata infernale per i vigili del fuoco e per i carabinieri della tenenza cittadina. I pompieri, idranti alla mano, hanno evitato lo scoppio delle bombole di gas e poi hanno circoscritto e spento l'incendio. I carabinieri, invece, hanno avviato le indagini per cercare di capire cosa sia effettivamente accaduto. 

L'episodio ha del misterioso. Trattandosi di appartamenti formalmente disabitati una cosa del genere non doveva verificarsi. In realtà, in maniera abusiva, quegli appartamenti sarebbero stati occupati e vissuti da diversi extracomunitari che si trovano a Ribera e che svolgono lavori stagionali come è quello dei braccianti agricoli. 

Non è la prima volta, del resto, che la cronaca quotidiana evidenzia casi di occupazione abusiva di palazzine abbandonate. Diversi sono stati, infatti, i blitz realizzati - da polizia, carabinieri e vigili urbani - nelle case popolari di largo Martiri e via Fani. In uno degli ultimi maxi controlli, le forze dell'ordine hanno trovato all'interno 11 tunisini. Immigrati che si sarebbero trovati a Ribera per essere, verosimilmente, impiegati sui campi agricoli. Gli alloggi popolari di largo Martiri di via Fani sono quelli sgomberati da anni ormai che dovrebbero essere abbattuti e ricostruiti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divampa un incendio e scatta l'allarme esplosione bombole del gas, è mistero

AgrigentoNotizie è in caricamento