Cronaca

"Qui riposano le tue ceneri", il recipiente che ha fatto arrabbiare la Lega

Posacenere - realizzati da due artigiani agrigentini: Salvatore Maria Nasonte di Favara e Rosangela Leotta di Ribera - che, adesso, sono al centro di un’accesa polemica

Uno dei posacenere contestati

Quei posacenere li avevano già realizzati e sono collocati alla "Farm cultural park" di Favara. Da poco, 16 di quegli stessi posacenere sono a Filighiera - un Comune del Pavese con un migliaio di abitanti - . Posacenere - realizzati da due artigiani agrigentini: Salvatore Maria Nasonte di Favara e Rosangela Leotta di Ribera - che, adesso, sono al centro di un’accesa polemica. Il capogruppo leghista al Senato, Gianmarco Centinaio, ne ha chiesto la rimozione da effettuare a spese del sindaco. All’esponente del Carroccio non è piacuta affatto la scritta sui posacenere: "Qui riposano la tue ceneri".

"Ci sorprende molto la discutibile decisione di paragonare la cenere delle sigarette alle ceneri dei defunti – ha affermato il parlamentare leghista -. Il sindaco ha toppato, la sua “ironia” è veramente fuori luogo, chiediamo la rimozione immediata dei posacenere  e che le spese siano sostenute personalmente dal sindaco". Iil sindaco non ne vuol sentire. I posacenere vengono definiti "oggetti di urban design prodotti con legno recuperato".

"Noi abbiamo scelto questa scritta – ha detto Rosangela Leotta al Giornale di Sicilia - per dare un messaggio preciso: avvisare chi va a spegnere una sigaretta che in quel momento spegne parte della sua vita. Non mi pare un messaggio macabro. Anzi, mi pare che il messaggio sia finalizzato a salvaguardare la salute della persona oltre che l’ambiente perché lasciando i mozziconi in questo posacenere si contribuisce a mantenere pulito il paese". 

A Filighiera i due artigiani hanno mandato pezzi in quattro colori: viola, nero, rosso e verde.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Qui riposano le tue ceneri", il recipiente che ha fatto arrabbiare la Lega

AgrigentoNotizie è in caricamento