Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

"False assunzioni alle Poste in cambio di denaro", giudizio immediato per i quattro indagati

Su richiesta del sostituto procuratore Michele Marrone, il gip ha concesso che venga saltata la fase dell'udienza preliminare

La Procura di Sciacca, con il sostituto Michele Marrone, ha chiesto e ottenuto dal gip, Antonino Cucinella, il giudizio immediato per le quattro persone coinvolte nell'inchiesta su presunte false promesse di assunzione alle Poste ita liane in cambio di denaro. Figura centrale quella di Alfonso Caruana, di 44 anni, di Ribera, che si trova agli arresti domiciliari, difeso dall'avvocato Giovanni Vaccaro. Giudizio immediato - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - con prima udienza fissata per il 22 settembre anche per Sylvia Adamczyk, di 47 anni, polacca, pure lei ai domiciliari, assistita dall'avvocato Antonino Tornambè Processo anche per Antonina Campisciano, di 44 anni, di Ribera, moglie di Caruana, che, invece, ha lasciato i domiciliari ed è tornata in libertà. Giudizio immediato Pasqualina Serpico, di 49 anni, di Castelvetrano.

"Facevano credere di poter fare assumere alle Poste", truffati 6 aspiranti lavoratori: 3 arresti 

Sei palermitani hanno presentato denuncia alla Procura, facendo scattare le indagini.  Secondo l'accusa si sarebbe fatto credere alle persone offese che, dietro versamento di denaro,  sarebbero state assunte con contratto di lavoro a tempo indeterminato presso Poste italiane con successivo trasferimento in alcuni casi anche all'estero dei profitti del presunto reato tramite conti correnti collegati una carta ricaricabili. 

“Il mio cliente ha chiarito la sua posizione” si è limitato a riferire l'avvocato Giovanni Vaccaro dopo l'interrogatorio di Caruana. Quest'ultimo avrebbe aggiunto che la moglie e la polacca non hanno svolto alcun ruolo e che sono estranee alla vicenda. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"False assunzioni alle Poste in cambio di denaro", giudizio immediato per i quattro indagati

AgrigentoNotizie è in caricamento