"Preso con la droga quando era ai domiciliari", condannato 49enne

Il giudice ha inflitto 4 mesi di reclusione e 1200 euro di multa al riberese Amedeo Borsellino

Mentre era agli arresti domiciliari per droga i carabinieri di Ribera hanno effettuato una perquisizione nella sua casa trovando sei involucri in cellophane termosaldati con 10 grammi circa di hashish. Così ha subito un nuovo processo ed è stato condannato a 4 mesi di reclusione e 1200 euro di multa. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di Amedeo Borsellino, di 49 anni. Il riberese, difeso dall’avvocato Vincenzo Caruana, è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Anna Guidone, alla stessa pena chiesta dal pubblico ministero Michele Marrone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento