Coronavirus, "stretta" a Ribera: niente mercato, caffè in contenitori monuso e chiusure consigliate

Il sindaco ha chiesto una chiusura di 14 giorni a parrucchieri, barbieri, estetisti, tatuatori, odontoiatri, otorinolaringoiatri, fisioterapisti

Una veduta di Ribera

"Stretta" anche a Ribera per provare ad evitare i contagi da Coronavirus. Con ordinanza, il sindaco Carmelo Pace ha stablito la sospensione del mercato settimanale; la chiusura dei circoli ricreativi, club e similari; l'obbligo per tutti i pubblici esercizi ricadenti all’interno del territorio comunale di somministrare caffè, bevande, alcolici etc. in contenitori monouso; l'obbligo per tutti gli esercizi commerciali e uffici pubblici e privati di procedere alla disinfezione periodica dei locali; la disinfezione degli uffici comunali e delle scuole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Direttive - ha chiarito il sindaco - che valgono anche per tutte quelle attività professionali e lavorative non contemplate dal Dpcm dell’8 marzo 2020 e dalle ordinanze del presidente della Regione Siciliana e nella fattispecie per parrucchieri, barbieri, estetisti, tatuatori, odontoiatri, otorinolaringoiatri, fisioterapisti. 
Attività che non consentono in alcun modo - argomenta il sindaco Carmelo Pace - la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Attività che sono state invitate ad una chiusura precauzionale per almeno 14 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento