menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della celebrazione

Un momento della celebrazione

Ribera ricorda il carabiniere Giuseppe Da Campo nel centenario della morte

Autorità celebrano il militare ucciso a Villafranca Sicula l'8 gennaio del 1917, durante un conflitto a fuoco con un bandito del posto

Celebrato a Ribera il centenario della morte del carabiniere Giuseppe Da Campo, ucciso a Villafranca Sicula l'8 gennaio del 1917, durante un conflitto a fuoco con un bandito del posto, nascosto in una casa rurale per sfuggire ai numerosi mandati di cattura.

Alle 11 è stata celebrata una messa nella chiesa madre del paese, officiata dall’arciprete don Giuseppe Maniscalco e dal cappellano militare dell’Arma dei carabinieri don Salvatore Falzone.

Alla commemorazione è intervenuto il comandante della Legione carabinieri “Sicilia”, Riccardo Galletta, insieme alle massime autorità provinciali, civili e militari, tra cui il prefetto, il questore, il comandante provinciale dei carabinieri, il comandante provinciale della guardia di finanza, il comandante della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle, il presidente emerito del tribunale di Agrigento, il sindaco di Ribera ed altre autorità locali. Inoltre, erano presenti folte rappresentanze dell’Associazione nazionale carabinieri in congedo appartenenti alle sezioni di Ribera ed Agrigento, nonché delle “Benemerite”.

Successivamente, alle 12.30, al cimitero, è stata deposta una composizione floreale sulla tomba del militare vittima del dovere, alla presenza delle autorità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento