menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Dopo 72 ore di pioggia il fiume Platani esonda: pesanti danni ai frutteti

Secondo gli agricoltori, serve un progetto per bloccare le esondazioni e mettere al riparo migliaia di ettari di coltivazioni

Il fiume Platani, fra Ribera e Cattolica Eraclea, è esondato. Dopo 72 ore di pioggia, l'acqua è arrivata ed ha invaso gli agrumeti, creando danni alla produzione, ma è stata compromessa anche la viabilità rurale. Il letto del fiume è più alto rispetto al livello degli agrumeti che, dunque, non appena il fiume è in piena si allagano. Serve un progetto per bloccare le esondazioni e mettere al riparo migliaia di ettari di frutteti. L'intervento più urgente da realizzare, sostenevano ieri - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - gli agricoltori, è la pulizia del letto del fiume e la risagomatura degli argini. Si eviterebbero, di fatto, le esondazioni e le conseguenziali richieste di risarcimento danni che, praticamente ogni anno, i coltivatori sono costretti ad avanzare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento