menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni finanzieri al lavoro

Alcuni finanzieri al lavoro

Autovetture rubate, trovata l'area di stoccaggio: sequestro e denuncia

I sigilli sono stati apposti su circa mille metri quadrati. Nei guai è finito un sessantenne: una persona sconosciuta al fisco e priva di licenza

Autovetture cannibalizzate e tanti rifiuti speciali e pericolosi. La Guardia di finanza, dopo una complessa indagine che è stata coordinata dal sostituto procuratore di Sciacca Alessandro Moffa, ha sequestrato - a Ribera - un'area di circa mille metri quadrati. 

L'inchiesta ha, di fatto, permesso di scoprire che quella non era altro che un'area di stoccaggio di autovetture rubate e pronte per essere smontate e rivendute a pezzi. Una la persona già iscritta nel registro degli indagati. Si tratta, per come appurato e ricostruito dalla Fiamme Gialle, di un sessantenne: una persona sconosciuta al fisco e priva di licenza. L'uomo è stato denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata e per ricettazione.  

Adesso, i finanzieri stanno cercando di ricostruire i redditi percepiti e le imposte sottratte all'Erario. L'operazione è stata denominata "Terra buona". 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento