menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

"Cedette dose di metadone killer a 21enne", via libera a giudizio immediato

Il gip manda a processo il 34enne accusato di avere provocato la morte di un giovane a cui avrebbe spacciato la sostanza stupefacente

Giudizio immediato per Attilio Manisi, 34 anni, di Ribera, arrestato con l'accusa di essere lo spacciatore che agli inizi di novembre ha ceduto metadone ad un ventunenne morto per overdose. A deciderlo, accogliendo la richiesta del pm Michele Marrone della Procura di Sciacca, è stato il gip.

L’udienza è fissata per il 12 febbraio davanti al tribunale ma la difesa, affidata all'avvocato Giuseppe Lo Gioco, potrà chiedere un rito alternativo e, in questo caso, sarà fissata un'altra udienza in altra data davanti al gup. 

Il trentaquattrenne è accusato di detenzione al fine di spaccio di droga e "morte o lesione come conseguenza di altro delitto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento