rotate-mobile
Cronaca

Riapre l'isola ecologica di via La Malfa, ma senza "sconto"

I cittadini potranno tornare a conferire, ma le bilance non funzionano ancora e quindi non sarà possibile avere agevolazioni sulla bolletta

Si sa: il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Così, allo stesso modo, un'isola ecologica può riaprire all'utenza ma non può consentire ai cittadini di ottenere lo sconto previsto per quegli utenti "super virtuosi" che oltre a fare la differenziata si recano presso le apposite strutture per conferire i rifiuti.

Rifiuti non raccolti, non si placa la protesta dei cittadini

Nella giornata di oggi ha riaperto l'isola di piazza Ugo La Malfa, rimasta chiusa a lungo per manutenzioni che, in realtà, non sono state alla fine realizzate del tutto. "Oggi è già possibile conferire i prodotti quali carta, cartone, plastica, vetro, lattine, abiti usati in buono stato, sfalci di potatura, piccoli raee ( i rifiuti elettronici ndr), pannolini e pannoloni - ha spiegato l'assessore all'ecologia Nello Hamel -. Il ritardo è stato causato anche dalla rottura delle bilance, ma tuttavia considerate molte urgenze degli utenti abbiamo deciso di aprire anche se non sarà effettuata la pesatura". Niente pesatura, quindi, niente risparmio nelle future bollette. Un "prezzo" da pagare in questa fase per consentire comunque di poter smaltire rifiuti (in primis i pannolini e i pannoloni) che non era possibile eliminare in altro modo.

Indifferenziata, 14 comuni conferiranno a Palermo

L'isola - fino a future chiusure - è aperta il lunedì e il giovedì dalle 7.30 alle 14 e dalle 15 alle 18, il martedì e il mercoledì dalle 7.30 alle 14 e il venerdì dalle 12 alle 18.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre l'isola ecologica di via La Malfa, ma senza "sconto"

AgrigentoNotizie è in caricamento