menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della diretta streaming

Un momento della diretta streaming

Scuole e Covid, al lavoro per una "riapertura differenziata"

Ad anticiparlo, durante l'incontro di Natale con gli organi di stampa, è stato il prefetto: sull'ipotesi al lavoro da settimane

Ripartiranno le attività scolastiche "in presenza", ma in modo "differenziato" al fine di evitare il rischio assembramenti. Ad annunciarlo è stata, durante il tradizionale incontro con la stampa (tenutosi però in videoconferenza nel rispetto delle normative anti-Covid) il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa.

Sull'ipotesi, non ancora appunto definita nei dettagli, si sarebbe al lavoro da settimane. L'idea, salvo necessità specifiche, sarebbe quella di differenziare l'orario di entrata e di uscita dalle scuole per classi (alcune, ad esempio, entreranno alle 8, altre alle 9 e, di conseguenza avranno diversi orari di fine lezione) il momento cioè in cui il rischio di assembramenti è certamente maggiore.

Per fare questo, ha spiegato il prefetto, non solo sarà necessario riorganizzare l'attività didattica ma anche rivedere tutto il sistema del trasporto pubblico, che ha inoltre la limitazione della riduzione del numero di passeggeri che possono essere trasportati. 

Il prefetto Cocciufa, inoltre, ha approfondito il tema della gestione del fenomeno migratorio - anch'esso complicato dalla diffusione del Covid-19 - e le attività di controllo condotte contro assembramenti e mancato rispetto delle misure di distanziamento sociale. Verifiche che saranno condotte soprattutto all'insegno della persuasione più che della stretta repressione. "Non bisogna demonizzare la voglia di normalità che è comprensibile - ha detto il prefetto - ma reprimere comportamenti non regolari, che per fortuna sono davvero pochi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento