menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cassonetti stracolmi di rifiuti

Cassonetti stracolmi di rifiuti

Riaperta la discarica di Siculiana, i Comuni continuano a conferire a Lentini

Il sindaco Firetto: "Avrebbe potuto accogliere 110 tonnellate ma è rimasta vuota perché la Regione non ha emesso alcun provvedimento di parziale revoca dell'ordinanza del 7 giugno scorso"

La discarica di Siculiana ha riaperto all'alba. I Comuni dell'Agrigentino hanno però continuato a conferire a Lentini. Il sindaco del capoluogo, Lillo Firetto, si detto "esterefatto" ed "avvilito". 

"Il paradosso è ormai il protagonista assoluto - scrive il sindaco Firetto - . Da tempo attendevamo, con ansia crescente, la riapertura della discarica di Siculiana per cominciare a ridurre il conto salatissimo che si riverserà sui nostri cittadini a causa dello smaltimento nella discarica di Lentini. Sabato siamo stati rassicurati rispetto al fatto che si stesse provvedendo alla redazione di un apposito atto con il quale spostare da Lentini a Siculiana alcuni Comuni della provincia di Agrigento. Ci è stato pure riferito che, in questi casi, si applica il criterio della prossimità fisica".

La scoperta è stata però pessima: "Stamani scopriamo increduli - aggiunge Firetto - che la discarica, pur aperta per accogliere 110 tonnellate, è rimasta vuota perché la Regione non ha emesso alcun provvedimento di parziale revoca dell'Ordinanza 5/rif. del 7 giugno scorso, con la quale tutti i Comuni che conferivano nella discarica di contrada Matarano venivano spostati a Lentini. Siamo esterefatti ma anche molto avviliti dall'impressione che sia ormai prevalsa una confusa gestione dell'emergenza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento