Sospiro di sollievo per gli agrigentini, riapre l'isola ecologica della città

Hamel: "Ancora una volta attraverso l'impegno dei dipendenti del settore e della ditta incaricata, si è superato un problema di grande rilevanza per numerosi utenti"

Sospro di sollievo per gli agrigentini. Il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ingombranti è stato ripristinato.  "L'attività era stata interrotta - dice Hamel - a causa della chiusura della discarica di conferimento e finalmente si è riusciti a trovare senza alcun costo aggiuntivo un nuovo sito dove potere portare i residui degli ingombranti dopo la lavorazione. Questa soluzione -  chiosa Hamel - non avrà alcun costo aggiuntivo per il Comune di Agrigento. I cittadini potranno portare i rifiuti ingombranti presso l'isola ecologica di piazzale Ugo La Malfa con le modalità e nelle quantità previste e potranno anche prenotarsi per il ritiro a domicilio per il quale, tenuto conto del periodo di fermo, potrebbe esserci un prolungamento dell'attesa. Ancora una volta attraverso l'impegno dei dipendenti del settore e della ditta incaricata, si è superato un problema di grande rilevanza per numerosi utenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento