menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ignazio Cutrò

Ignazio Cutrò

Revoca del programma di protezione, Ignazio Cutrò ricorre al Tar Lazio

La decisione era stata adottata negli scorsi mesi dalla commissione centrale del Ministero dell'Interno. Il testimone di giustizia: "Mai avrei pensato di dover difendermi da una scelta dello Stato"

Il testimone di giustizia Ignazio Cutrò ha depositato al Tar del Lazio, tramite i suoi legali, il ricorso contro la decisione della commissione centrale del Ministero dell’Interno di revocargli il programma di protezione.

Ad annunciarlo, in serata, è stato lo stesso Cutrò, pubblicando un post su Facebook.

La decisione era stata presa negli scorsi mesi, quando l’organismo del Ministero aveva annunciato che erano venute meno le esigenze che avevano determinato le misure di protezione nei confronti di Cutrò e della sua famiglia. Ora il testimone di giustizia di Bivona ha presentato ricorso al Tar avverso la scelta del Ministero.

“Non avrei mai pensato – commenta Cutrò su Facebook – di dovere affrontare una situazione del genere: ricorrere in tribunale per difendermi da una decisione dello Stato”. “Vorrei ringraziare – ha concluso il testimone di giustizia – quanti mi hanno sostenuto. Senza il loro aiuto concreto non avrei avuto la forza morale ed economica di proseguire”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento