rotate-mobile
Cronaca

Il revisori dei conti "bacchettano" il Comune: "Approvare solo spese indispensabili"

Sono numerose le emergenze individuate nel documento di programmazione economica, tra cui "ridurre l'indebitamento, aumentare la capacità di riscossione e arginare la passività"

Si profila un futuro difficile per le casse del Comune. Il collegio dei revisori dei conti, che già non aveva espresso parere favorevole sulla prima versione del bilancio, diffida il municipio - si legge sul quotidiano La Sicilia - "a porre in essere qualsivoglia operazione di spesa se non dopo aver approvato il rendiconto dell'esercizio 2016 e 2017 ad eccezione della spesa da sostenere per gli emolumenti del personale, dei debiti fuori bilancio e delle spese previste per legge già contrattualizzate". Dunque nessuna spesa che non sia obbligatoria, almeno fino al 2019.

Sono numerose le emergenze individuate nel documento di programmazione economica, tra cui "ridurre l'indebitamento, aumentare la capacità di riscossione, arginare la passività" ed, inoltre, avere disponibili risorse per eventuali sentenze negative. I revisori chiedono "un maggior sforzo all'Avvocatura comunale nella gestione della propria attività". Per questo si chiede una quatificazione degli accantonamenti per le passività potenziali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il revisori dei conti "bacchettano" il Comune: "Approvare solo spese indispensabili"

AgrigentoNotizie è in caricamento