Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Sfruttamento della prostituzione, blitz a Licata: 14 arresti

Secondo l'accusa, l'organizzazione gestiva un vero racket della prostituzione e alcune ragazze incinte avrebbero praticato l'aborto. Tra le accuse anche l'associazione per delinquere, sfruttamento della prostituzione minorile e pornografia minorile

(foto archivio)

Operazione contro lo sfruttamento della prostituzione questa notte a Licata. I carabinieri del Comando provinciale hanno eseguito 14 misure cautelari, emesse dal gip Alberto Davico, nell'ambito di un'indagine sullo sfruttamento di ragazze romene, alcune delle quali anche minorenni. I militari dell'Arma nel corso della notifica dell'ordinanza hanno anche eseguito il sequestro preventivo del locale "Paradise club" di Licata

> I NOMI: GLI ARRESTATI NEL BLITZ >

Secondo l'accusa, l'organizzazione gestiva un vero racket della prostituzione e alcune ragazze incinte avrebbero praticato l'aborto: tra i reati contestati vi è, infatti, anche l'illecita interruzione volontaria di gravidanza. Tra le accuse anche l'associazione per delinquere, sfruttamento della prostituzione minorile e pornografia minorile. L'indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e dal pm Andrea Bianchi. I particolari dell'inchiesta verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa, in programma stamani nei locali della Procura della Repubblica.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfruttamento della prostituzione, blitz a Licata: 14 arresti

AgrigentoNotizie è in caricamento