Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Racalmuto

Racalmuto, finanziato dall'Italkali il restauro di una tela nella Chiesa madre

Si tratta del dipinto di Pietro D'Asaro, “La cena in casa di Simone il Fariseo”

Finanziato dall'Italkali il restauro della tela di Pietro D’Asaro dal titolo “La cena in casa di Simone il Fariseo” allocata nella Chiesa Madre di Racalmuto. Lo rende noto Enzo Sardo, presidente provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori della provincia di Agrigento.

Il dipinto olio su tela di 275 centimetri per 207 raffigura la cena in casa di Simone, un fariseo che, accolto Gesù, da poco risorto, nella sua casa come un semplice viandante, scopre poi la sua vera identità e ne rimane affascinato. Il dipinto, molto pregiato, si presenta ricco di particolari. Sono bene evidenziati gli oggetti come piatti, pane, calici ed anche particolari più rifiniti come i colletti merlati dei due giovani che si  trovano nella parte destra della tela.

Dal riscontro di alcuni atti notarili sembra che il dipinto sia stato commissionato dal sacerdote Santo Agrò, nella primavera del 1622, al pittore Pietro D’Asaro, per collocarlo nella chiesa Madre e precisamente nell’altare dedicato a Santa Maria Maddalena (dove attualmente si trova) ai piedi del quale possedeva un diritto di sepoltura per se e per gli eredi.

Enzo Sardo, il comitato e l’arciprete Diego Martorana esprimono "vivo apprezzamento nei confronti dell’avvocato Francesco Morgante, dell’amministratore delegato avvocato Domenico Culotta e del direttore della miniera di Racalmuto Gigi Scibetta. La loro sensibilità e generosità permetteranno di recuperare una pregiata opera d’arte del patrimonio artistico siciliano e un pezzo della storia artistica culturale della città di Racalmuto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Racalmuto, finanziato dall'Italkali il restauro di una tela nella Chiesa madre
AgrigentoNotizie è in caricamento