rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
L'inchiesta / Maddalusa

I sigilli al resort di Maddalusa, il tribunale del Riesame conferma il sequestro di beni e terreno

La difesa rinuncia al riesame alla luce dell'accordo con i pm: il titolare della struttura ricettiva dovrà procedere allo smontaggio, così come è stato concordato con la Procura della Repubblica

Il tribunale del Riesame di Agrigento ha confermato il sequestro della struttura ricettiva "Maddalusa Lounge Beach" e del terreno su cui sorge. Non si tratta di un provvedimento nel merito della vicenda perchè il difensore del titolare, l'avvocato Silvio Miceli, ha rinunciato al riesame in seguito all'accordo con i pm. 

I sigilli erano stati apposti alle strutture ricettive del 'Maddalusa Lounge Beach di Burgio Carmelo' e delle relative pertinenze per le ipotesi di reato - era stato reso noto dalla Procura della Repubblica di Agrigento - di costruzione abusiva su area vincolata; violazione del Codice dei beni culturali e del paesaggio e occupazione abusiva di Demanio marittimo (sequestro eseguito in via d'urgenza dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura il 28 giugno). Sequestro preventivo anche per un'area di circa 900 metri quadrati costituita - spiegavano sempre dal quinto piano del palazzo di giustizia - da uno sbancamento e in terrazzamento illecito (a servizio dell'attività di B&B), per le ipotesi di reato di costruzione abusiva su area vincolata; violazione del Codice dei beni culturali e del paesaggio (eseguito dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica il 30 giugno)". Sequestri che vennero impugnati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sigilli al resort di Maddalusa, il tribunale del Riesame conferma il sequestro di beni e terreno

AgrigentoNotizie è in caricamento