Cronaca Villaggio Mosè

"Violazione della misura di sorveglianza e resistenza", arrestato ventitreenne

Il giovane avrebbe tenuto un comportamento minaccioso nei confronti degli inquilini dello stabile dove vive costringendo i poliziotti ad un intervento

Una pattuglia della polizia di Stato

Resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di Ps. E' per queste ipotesi di reato che, ieri sera, la polizia di Stato ha arrestato Alessandro Rizzo, 23 anni.

I poliziotti della sezione "Volanti", alle 20,30 circa, sono intervenuti in viale Leonardo Sciaca, nel quartiere commerciale del Villaggio Mosè. Era stata segnalata la lite tra un uomo ed una donna all’interno dell'area dove si trova un distributore di carburanti. "A poche centinaia di metri, gli agenti hanno rintracciato Alessandro Rizzo - ha ricostruito la Questura - il quale a seguito della lite con la compagna si era allontanato da casa, violando, in tal modo, la misura di prevenzione cui è sottoposto".

Alle 21,30, poi, le “Volanti” accorrevano nell’abitazione di Rizzo "poiché veniva segnalato che il giovane - scrive la Questura di Agrigento - aveva un comportamento minaccioso nei confronti degli inquilini dello stabile. All’arrivo degli agenti, il ventitreenne, con fare minaccioso, si scagliava contro i poliziotti, opponendo resistenza attiva".

Portato alla caserma "Anghelone", il giovane agrigentino è stato arrestato ed è stato trattenuto nelle camere sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violazione della misura di sorveglianza e resistenza", arrestato ventitreenne

AgrigentoNotizie è in caricamento