"Resistenza a pubblico ufficiale", deve scontare 6 mesi: arrestato

E’ in esecuzione di un provvedimento del tribunale di Sciacca che i carabinieri hanno fermato un ventisettenne riberese

Deve scontare sei mesi di reclusione. E’ in esecuzione di un provvedimento del tribunale di Sciacca che i carabinieri della stazione di Calamonaci, nelle scorse ore, hanno arrestato – e portato alla casa circondariale di Sciacca – un riberese ventisettenne disoccupato. L’uomo, a quanto pare, è incappato in un posto di controllo da parte dei militari dell’Arma.

E’ bastato procedere alla sua identificazione per appurare che a suo carico c’era appunto da eseguire il provvedimento emesso dal tribunale di Sciacca. I carabinieri, naturalmente, hanno subito arrestato il giovane riberese che deve scontare – secondo quanto è stato ufficialmente ricostruito ieri dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento – sei mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. Dopo le formalità di rito dell’arresto, il ventisettenne è stato trasferito, eseguendo appunto quanto era stato disposto dal provvedimento del tribunale, nella casa circondariale di Sciacca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento