menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lampedusa, il Governo rescinde il contratto con la "Lampedusa accoglienza"

Ad annunciarlo, tramite la sua pagina Facebook, è il ministro dell'Interno, Angelino Alfano. Il vicepremier: "E' l'unica misura che possa far comprendere che noi sui principi non transigiamo"

"Lo Stato e il governo italiano non possono accettare che vi siano nel proprio territorio nazionale situazioni di violazione dell'integrità della persona, violazioni della sua dignità, violazioni della privacy. Ecco perché abbiamo deciso di rescindere il contratto con l'ente che ha gestito il centro di Lampedusa". Ad annunciarlo, tramite la sua pagina Facebook, è il ministro dell'Interno, Angelino Alfano.

"E' una decisione dura e radicale, ce ne rendiamo conto, - continua il ministro nel post - ma riteniamo che sia l'unica misura che possa far comprendere all'opinione pubblica nazionale e internazionale, e anche ai gestori di tutti i centri, che noi sui principi non transigiamo".

La decisione del Governo di rescindere il contratto con la "Lampedusa accoglienza", la società composta dal Consorzio Sisifo della Legacoop e da Bluecoop, che dal 2007 gestiva il Centro di contrada Imbriacola, arriva a due giorni dalla trasmissione del servizio sul Tg2 in cui si vedono i migranti nudi "disinfettati" all'esterno del Cpsa con una pompa.

"Su quella delicatissima trincea di Lampedusa, pensiamo di chiedere che la gestione possa essere affidata, anche per via diretta se le leggi lo consentiranno, ad enti di assoluto prestigio internazionale, come per esempio la Croce Rossa Internazionale – ha concluso Alfano - . Approfondiremo giuridicamente, ma il nostro orientamento è questo".

Intanto la Procura della Repubblica di Agrigento continua ad indagare per far luce su quanto accaduto. I magistrati di via Mazzini hanno, infatti, aperto un fascicolo conoscitivo per accertare eventuali responsabilità. L'amministratore delegato della Lampedusa Accoglienza, Cono Galipò, si era difeso dicendo che i migranti si erano spogliati per protesta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento