rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Ginecologia al "San Giovanni di Dio": scala e antisala in abbandono dal 2020

Grazie alle scritte sui muri lasciate dai novelli genitori (incivili) è possibile risalire all'ultima volta che l'area è stata ridipinta

Così come con i cerchi concentrici che è possibile vedere in un tronco tagliato in sezione quanti anni aveva l'albero abbattuto, così dalle date dei graffiti lasciati dagli incivili possiamo oggi scoprire da quanto tempo un'area non è oggetto di manutenzioni.

Accade ad esempio all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento, precisamente nella scala e nella sala d'aspetto (o quasi) del reparto di Ginecologia: un luogo lieto, dove in larga parte i familiari attendono notizie di un parto. Molti, in modo incivile, ritengono legittimo manifestare la gioia per la nascita scrivendo sui muri data e nome del proprio figlio o nipote.

Scritte che rimangono lì a certificare da quanto tempo quelle zone non sono oggetto di interventi di manutenzione. Bene, grazie a queste testimonianze quasi "archeologiche" sappiamo che questa zona dell'ospedale non è stata ridipinta dal marzo del 2020.

Se questo non bastasse (taciamo su neon fulminati, tabelle divelte, ascensori rotti o malfunzionanti) c'è da dire che nessuno si è preso pena nemmeno di ripulire altre tracce degli incivili come la presenza di cicche di sigaretta (è ovviamente vietato fumare), il che lascia molto riflettere soprattutto se si considera che in applicazione delle normative antiCovid la mascherina non potrebbe essere tolta. 

Ma sono dettagli. 

Degrado al reparto di Ginecologia del San Giovanni di Dio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginecologia al "San Giovanni di Dio": scala e antisala in abbandono dal 2020

AgrigentoNotizie è in caricamento