rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022

Relitti danneggiano pescherecci, Martello: "Aiuti alla marineria"

Il sindaco delle Pelagie ha lanciato un appello al Governo e alla Comunità europea: "Vengano individuate forme di sostegno e risarcimento per le imbarcazioni che subiscono danni e vengano previsti interventi per restituire pulizia e sicurezza ai nostri fondali"

Quando i migranti vengono soccorsi in mare, che fine fa la maggior parte delle loro imbarcazioni? Affondano e restano nei nostri fondali, provocando danni anche gravi ai pescherecci e mettendo a rischio i pescatori". Lo ha detto il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, che ha lanciato un appello al Governo e alla Comunità Europea: "E' necessario individuare forme di sostegno e risarcimento per le imbarcazioni della nostra marineria che subiscono danni e prevedere interventi per restituire pulizia e sicurezza ai nostri fondali, anche attraverso incentivi per far sì che i pescatori agiscano come 'spazzini del mare'". L'appello è stato lanciato dopo un pescatore dell'isola ha riportato gravi danni alla propria imbarcazione a causa di un relitto incagliatosi nelle sue reti.

Relitti abbandonati al porto di Lampedusa

"Le barche affondate sono migliaia e rendono ancora più pericoloso il mestiere di pescatore. Bisogna sostenere la marineria di Lampedusa e Linosa - ha concluso Martello - che rappresenta una fonte di lavoro e di economia indispensabile".

Video popolari

Relitti danneggiano pescherecci, Martello: "Aiuti alla marineria"

AgrigentoNotizie è in caricamento