Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Licata

Reddito di cittadinanza, 25 percettori impegnati a ripulire diverse zone della città: ecco dove

Il progetto d'inserimento al lavoro si chiama “Rifacciamo il look”: servirà a rendere più accoglienti e ospitali gli spazi urbani. Interventi in via Palma, via Campobello e via Architetto Licata, traverse comprese

Immagine di repertorio

I percettori del reddito di cittadinanza, a Licata, continuano a lavorare a beneficio della collettività. Tutto questo a dimostrazione del fatto che chi riceve il sussidio può e deve mettersi a disposizione della propria città rendendosi utile.

In questo caso il progetto di inserimento al lavoro si chiama “Rifacciamo il look”: attualmente sta coinvolgendo 25 persone per rendere più accoglienti e ospitali gli spazi urbani.

A farlo sapere sono il sindaco Giuseppe Galanti e l’assessore ai servizi sociali e al verde pubblico Calogero Scrimali.

I cosiddetti “Progetti Puc”, approvati dalla Giunta municipale, sono quattro e sono rivolti esclusivamente ai precettori del reddito di cittadinanza (150 unità complessive previste) per il loro utilizzo a supporto di alcune attività dell’ente per un impegno non inferiore alle 8 ore fino a un massimo di 16 ore settimanali per un totale di sei mesi. 

“L’amministrazione comunale - sta detto Scrimali – è molto soddisfatta dell’impegno fin qui profuso dai concittadini che percepiscono il reddito di cittadinanza.

Dopo gli interventi nel centro storico, sono state da poco ultimate le attività di pulizia e ripristino del decoro in via Palma, via Campobello e via Architetto Licata, traverse comprese. Questo progetto, al pari degli altri rappresenta un’importante occasione d’inclusione e crescita sia per i beneficiari che per l’intera collettività. Andremo avanti coinvolgendo altre zone periferiche della città.                                                                                 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, 25 percettori impegnati a ripulire diverse zone della città: ecco dove

AgrigentoNotizie è in caricamento