rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Guardia di finanza / Canicattì

"Nasconde 35mila euro per incassare il reddito di cittadinanza": 24enne a giudizio

Il giovane, per non vedersi escluso dalla concessione del sussidio, avrebbe omesso di indicare le retribuzioni di due familiari

Omette di indicare la presenza di due parenti nel proprio nucleo familiare nascondendo 35mila euro di redditi al fine di incassare il reddito di cittadinanza.

Un controllo incrociato delle banche dati dell'Inps e dei vari uffici ministeriali, eseguito dalla Guardia di finanza, fa emergere la presunta falsa dichiarazione e un 24enne di Canicattì originario della Romania rischia di finire a processo. Si tratta di Costantin Antim. 

L'udienza preliminare, in programma davanti al giudice Micaela Raimondo, è stata rinviata perchè l'imputato, difeso dall'avvocato Gianfranco Pilato, è irreperibile. 

Le due dichiarazioni dalle quali ne è scaturito il procedimento risalgono al 21 ottobre del 2020 e all'11 gennaio successivo. Antim, secondo quanto ipotizzato dal pubblico ministero Cecilia Baravelli, avrebbe omesso di dichiarare la presenza di due parenti nel proprio nucleo familiare: circostanza che avrebbe fatto "sparire" un reddito di 35mila euro per gli anni 2018 e 2019. In questo modo avrebbe ottenuto il diritto all'erogazione del beneficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nasconde 35mila euro per incassare il reddito di cittadinanza": 24enne a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento